Rollidays – settembre 2014

Rollidays

palazzi e strade da vivere

Genova – sabato 20 e domenica 21 settembre 2014
dalle 10 alle 19

In occasione di Rolli Days 24 Palazzi dei Rolli saranno eccezionalmente visitabili e alcuni di questi ospiteranno performance di musica e danza.
Le visite guidate consentiranno di entrare in palazzi normalmente chiusi al pubblico e di scoprire la storia della città attraverso le vicende pubbliche e private delle sue grandi famiglie.
I Musei di Strada Nuova, la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e il Museo di Palazzo Reale saranno visitabili sabato 20 al prezzo simbolico di 1 € e domenica 21 gratuitamente.

Scarica il depliant


Informazioni:

Bookshop dei Musei di Strada Nuova
Via Garibaldi 9, tel. 010.2759185 – genova@sistemamuseo.it
www.rolliestradenuove.itwww.palazzoducale.genova.it
www.visitgenoa.itwww.museidigenova.it

Accesso gratuito a tutti i palazzi salvo eccezioni segnalate.

La prossima edizione di Rolli Days è prevista dal 30 maggio al 2 giugno 2015
Save the date. Next edition of the Rolli Days may 30 – june 2/2015

IL SISTEMA DEI ROLLI

Il sito UNESCO “Genova, le Strade nuove e il sistema dei palazzi dei Rolli” conserva spazi urbani unitari di epoca tardo-rinascimentale e barocca, fiancheggiati da oltre cento palazzi di famiglie nobiliari cittadine. Le maggiori dimore, varie per forma e distribuzione, erano sorteggiate in liste ufficiali (rolli) per ospitare le visite di Stato. I palazzi, spesso eretti su suolo declive, articolati in sequenza atrio-cortile-scalone-giardino e ricchi di decorazioni interne, esprimono una singolare identità sociale ed economica che inaugura l’architettura urbana di età moderna in Europa.
L’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale conferma l’eccezionale valore universale di un sito culturale che meriti di essere protetto per il bene dell’umanità intera.

The site “Genoa: Le Strade Nuove and the system of the Palazzi dei Rolli” forms an organic urban unit made up of late-Renaissance and Baroque streets and squares lined by over a hundred
palaces belonging to the city’s noble families. The grandest residences, each with its own architectural style and individual character, were on official lists (Rolli), and lots were drawn to decide which palace would have the privilege of playing host to visiting state dignitaries. Often erected on sloping ground, the palazzi were designed according to the sequence atrium-courtyard-grand staircasegarden and boast richly decorated interiors. They embody a distinctive social and economic identity and mark the beginning of the era of modern urban architecture in Europe. Inscription on the World Heritage List confirms the exceptional universal value of a natural site which deserves protection for the benefit of all humanity.